Accedi con il tuo account myHealthbox

Hai dimenticato la password? oppure

Corlentor

Foglio illustrativo

            FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE

                            Corlentor 5 mg compresse rivestite con film
                           Corlentor 7,5 mg compresse rivestite con film
                                            ivabradina


Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale.
-    Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
-    Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
-    Questo medicinale è stato prescritto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i loro sintomi
     sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
-    Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto
     indesiderato non elencato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.


Contenuto di questo foglio:
1.   Che cos’è Corlentor e a che cosa serve
2.   Prima di prendere Corlentor
3.   Come prendere Corlentor
4.   Possibili effetti indesiderati
5    Come conservare Corlentor
6.   Altre informazioni


1.    CHE COS’È CORLENTOR E A CHE COSA SERVE

Corlentor (ivabradina) è un medicinale per il cuore utilizzato per il trattamento dell’angina pectoris
stabile, una malattia che causa dolore al torace.
E’ utilizzato nei pazienti adulti che non tollerano o non possono assumere medicinali per il cuore
chiamati beta-bloccanti. E’ anche utilizzato in associazione con i beta-bloccanti nei pazienti adulti la
cui condizione non è completamente controllata con un beta-bloccante e la cui frequenza cardiaca è
troppo alta (superiore a 60 battiti al minuto).

Informazioni sull’angina pectoris stabile (comunemente chiamata “angina”):
L’angina stabile è una malattia cardiaca che si manifesta quando il cuore non riceve abbastanza
ossigeno. Generalmente compare tra i 40 e i 50 anni di età. Il sintomo più comune dell’angina è il
dolore o fastidio al torace. E’ più probabile che l’angina si manifesti quando il cuore batte
rapidamente in situazioni come un’attività fisica, un’emozione, l’esposizione al freddo o dopo
mangiato. Questo aumento della frequenza cardiaca può provocare dolore al torace nelle persone che
soffrono di angina.

Come funziona Corlentor?
Corlentor funziona principalmente riducendo la frequenza cardiaca di pochi battiti al minuto. Così si
riduce il bisogno di ossigeno del cuore in particolare durante quelle situazioni in cui è più probabile
che si abbia un attacco di angina. In questo modo Corlentor aiuta a controllare e a diminuire il numero
di attacchi di angina.


2.    PRIMA DI PRENDERE CORLENTOR

Non prenda Corlentor
-    se è allergico (ipersensibile) all’ivabradina o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Corlentor
     (vedere “Altre informazioni” per l’elenco di tutti i componenti) ;
-    se la frequenza cardiaca a riposo prima del trattamento è troppo bassa (inferiore a 60 battiti al
     minuto);

                                                   35
-     se soffre di shock cardiogeno (una condizione del cuore trattata in ospedale);
-     se soffre di un disturbo del ritmo cardiaco;
-     se ha un attacco di cuore;
-     se soffre di pressione sanguigna molto bassa;
-     se soffre di angina instabile (una forma grave in cui il dolore al torace si manifesta molto
      frequentemente e con o senza sforzo);
-     se soffre di grave insufficienza cardiaca (quando il cuore non lavora correttamente);
-     se ha un pacemaker;
-     se è affetto da gravi problemi al fegato;
-     se sta già prendendo medicinali per il trattamento di infezioni da funghi (come ketoconazolo,
      itraconazolo), antibiotici macrolidi (come iosamicina, claritromicina, telitromicina o
      eritromicina somministrata per via orale) o medicinali per trattare le infezioni da HIV (come
      nelfinavir, ritonavir) o nefazodone (medicinale per il trattamento della depressione) (vedere
      “Assunzione di altri medicinali”);
-     se è in gravidanza;
-     se sta allattando.

Faccia particolare attenzione con Corlentor
-     se soffre di disturbi del ritmo cardiaco (come battito cardiaco irregolare, palpitazioni, aumento
      di dolore al petto) o fibrillazione atriale intensa (una forma di aritmia che rende il battito
      cardiaco irregolare),
-     se si stanca facilmente, ha capogiri o ha il fiato corto (potrebbe voler dire che il cuore batte
      troppo lentamente),
-     se ha avuto un ictus recente (attacco cerebrale),
-     se soffre di pressione sanguigna bassa da lieve a moderata,
-     se soffre di insufficienza cardiaca cronica (quando il cuore non lavora correttamente),
-     se soffre di una malattia cronica della retina,
-     se è affetto da moderati problemi al fegato,
-     se soffre di gravi problemi renali.
Se una delle situazioni sopra indicate la riguarda, ne parli subito con il medico prima o durante
l’assunzione di Corlentor.

Bambini
Corlentor non deve essere usato nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Assunzione di Corlentor con altri medicinali
Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro
medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica.

Si assicuri di informare il medico se sta assumendo uno dei seguenti medicinali, dal momento che
potrebbe essere necessario monitorare o modificare la dose di Corlentor:
-      diltiazem, verapamile ( medicinali usati per la pressione sanguigna alta o l’angina pectoris)
-      fluconazolo (un medicinale antifungino)
-      rifampicina (un antibiotico)
-      barbiturici (per l’insonnia o per l’epilessia)
-      fenitoina (per l’epilessia)
-      Hypericum perforatum o erba di San Giovanni (prodotto erboristico usato per la depressione)
-      medicinali che prolungano l’intervallo QT per il trattamento di alterazioni del ritmo o di altre
       patologie quali:
       - chinidina, disopiramide, ibutilide, sotalolo, amiodarone (per trattare le alterazioni del ritmo
           cardiaco)
       - bepridil (per trattare l’angina pectoris)
       - certi tipi di medicinali per trattare l’ansia, la schizofrenia o altre psicosi (come pimozide,
           ziprasidone, sertindolo)
       - medicinali per la malaria (come meflochina o alofantrina)
       - eritromicina per via endovenosa (un antibiotico)

                                                  36
comments powered by Disqus

Avvisi


Non ci sono avvisi di sicurezza recenti relativi a questo prodotto.